8 gennaio, 2018

I Giorni della Merla 2018

La terza edizione di questo piccolo festival d’inverno prevede 3 appuntamenti di grande interesse come sempre curati e introdotti dalle scrittrici Loredana Lipperini e Lucia Tancredi.

UNA SEDIA PER ASCOLTARE:
Paure e canti

SIMONA VINCI

Gaia Petrone – mezzo soprano
Arabella Cortesi – pianoforte
(musiche di Mozart, Rossini, Doninzetti, Berio)


conducono Loredana Lipperini e Lucia Trancredi

Ci si siede in un teatro per ascoltare musica lirica, ci si siede davanti a un’amica per ascoltare il racconto delle sue paure. Simona Vinci, premio Campiello 2016 con “La prima verità”, ha portato in “Parla, mia paura” la narrazione di timori, tremori e speranze. E ha appena concluso a Bottega Finzioni un corso di letteratura fondato sull’opera lirica.


UNA SEDIA PER REGNARE:
Winter is coming, il Trono di spade e altre saghe

ROBERTO ARDUINI

Michela Tancredi – arpa
Simone della ceca – canto

conducono Loredana Lipperini e Lucia Trancredi

Game of Thrones è una delle serie televisive più popolari di tutti i tempi. Tratta dalla saga di George Martin “Le cronache del ghiaccio e del fuoco” racconta non solo di draghi e di eserciti di morti, ma attinge ai miti, ai riti, alla storia che solo un grande esperto di letteratura fantastica, come Roberto Arduini, presidente dell’Associazione Italiana Studi Tolkieniani, può decifrare.


UNA SEDIA DEMOCRATICA:
Vienna Felix e Thonet

GIOVANNI RENZI

Pamela Olivieri
Rodolfo Ripa
intermezzi recitativi da “le sedie” di Ionesco

Gaia Petrone – mezzo soprano
Arabella Cortesi – pianoforte
(musiche di Alma Shindler Mahler, G. Mahler, Berg, Strauss, Weil)

a seguire

UNA SEDIA PER INFORMARE:
Il giornalismo del desk

GIOSUE` CALACIURA


conducono Loredana Lipperini e Lucia Trancredi

Solo le galline che razzolano molto si trovano il gozzo pieno, diceva un vecchio adagio. Ma come si è trasformato il giornalismo? Sa ancora alzarsi dalla sedia per scendere in strada a vedere, capire, chiedere, o è ormai legato a un computer? Giosuè Calaciura, Premio Volponi 2017 con “Borgo vecchio”, non avrebbe potuto scrivere i suoi romanzi senza la lunga esperienza da giornalista “di strada”.


L’ingresso agli incontri è gratuito e senza prenotazione.

Per chi volesse visitare lo sferisterio, è possibile farlo  dalle ore 10,00 alle 18,00,
consigliamo di non andare oltre le 16,30 in modo da vederlo con la luce diurna.
I biglietti per la visita sono acquistabili in loco al costo di 3 euro a persona.
per ulteriori informazioni sulla visita in caso di gruppi o visite con guida
chiamare il numero di Macerata Musei 0733256361


PER SAPERNE DI PIU` VAI AL SITO DE I GIORNI DELLA MERLA