Tornano i racconti del freddo. Torna la rassegna I Giorni della Merla.

copertinaFB-Giorni-della-merlaGli ultimi tre giorni di gennaio sono conosciuti come i giorni della merla e secondo la tradizione sarebbero  i giorni più freddi dell’anno ed è appunto al freddo che Macerata Racconta dedica una piccola rassegna letteraria intitolata proprio I Giorni Della Merla.

La rassegna, giunta alla sua II edizione, è curata dalle scrittrici Lucia Tancredi e Loredana Lipperini.

I tre appuntamenti che compongono il cartellone della rassegna si svolgeranno il 27, il 28 gennaio e il 4 febbraio, tutti alle ore 17,30 presso la sala dell’ex cinema dello Sferisterio di Macerata in Piazza Nazzario Sauro.

Si inizierà con un incontro,  quello del 27 gennaio, realizzato in collaborazione con il Centro studi Pannaggi di Macerata e dedicato alla figura di Ivo Pannaggi  nell’inconsueta veste di fotoreporter nelle terre polari. A parlarne saranno l’artista Luigi Ricci, il giornalista Ugo Bellesi e Roberta Luciani architetto, esperta di Pannaggi che vive e lavora ad Oslo, autrice del libro Viaggi nelle terre dei Lapponi ,nel quale ripercorre gli itinerari dell’artista maceratese.

La rassegna prosegue il 28 gennaio, giornata dedicata al fascino ed alla magia letteraria delle “Storie dall’inverno russo”, con la celebre slavista Serena Vitale, massima esperta di Puskin, traduttrice ed ammaliante scrittrice. L’incontro sarà accompagnato dalle suggestioni musicali degli artisti Serena Abrami (voce), Fabio Capponi (piano) e Pamela Olivieri (voce recitante).

A concludere i tre incontri della rassegna il 4 febbraio, sarà la scrittrice Melania Mazzucco che ci parlerà degli inverni crudeli. L’autrice di “Io sono con te. Storia di Brigitte”, vincitore del premio Libro dell’Anno 2016 di Radio3 Fahrenheit, affronterà il tema insieme a  Gabriele Barucca, responsabile della Soprintendenza alle Belle Arti e al Paesaggio delle Marche, con il quale si interrogherà anche su come sia possibile tutelare un’identità territoriale attraverso il recupero, la salvaguardia delle opere culturali che la caratterizzano, la cura e la preservazione della bellezza.invito-web-merla