2 gennaio, 2013

Edizione 2012

Il bilancio della seconda edizione di Macerata Racconta ci riempe di soddisfazione. Gli apprezzamenti ricevuti e la numerosa partecipazione hanno testimoniato la riuscita della manifestazione che ha portato in città importanti momenti di discussione e riflessione riguardo al tema scelto: Le Mutazioni.

Nei cinque giorni della manifestazione sono stati realizzati 51 eventi letterari, 3 mostre 2 spettacoli teatrali e 1 concerto, tutti a ingresso gratuito per un totale di oltre 70 ore di dibattito. Sono intervenuti 80 personaggi tra autori, artisti e musicisti e sono stati coinvolti nel progetto oltre 20 soggetti tra associazioni e scuole operanti nel territorio. Le case editrici delle Marche che hanno esposto alla fiera dell’editoria Marche Libri sono state 40. La manifestazione si è svolta in 10 luoghi diversi del centro storico cittadino. Le presenze di pubblico sono state superiori a 6.500 e i volumi complessivamente venduti tra la Fiera dell’editoria e i banchetti presenti agli incontri sono stati oltre 850. Le pagine web indicizzate su Google alla voce “Macerata Racconta 2012” sono oltre 2500 e le persone che hanno chiesto l’amicizia alla nostra pagina facebook sono oltre 1.500.

Tra i maggiori autori che sono intervenuti ricordiamo: Stefano Benni, Gianrico Carofiglio, Loriano Macchiavelli, Mario Tozzi, Adriano Prosperi, Chiara Frugoni, Armando Spataro, Ginevra Bompiani, Chiara Valerio, Caterina Cavina, Franco Arminio, Elettra Stimilli, Riccardo Cecchetti, Francesca Genti e Paolo Di Paolo.

L’insieme di questi risultati ci fanno valutare in maniera più che soddisfacente l’esito della manifestazione stimolandoci a dare continuità al progetto, e confermano che la formula
adottata, se pur migliorabile, può considerarsi valida.

Macerata Racconta si conferma anche una manifestazione capace di aggregare le risorse associative presenti nel territorio intorno a un progetto unico, dimostrando che la via della collaborazione e della sinergia è l’unica strada per abbattere i costi e aumentare l’offerta culturale. Va quindi un grazie particolare a tutti coloro – soggetti pubblici, privati e associazioni – che con la loro collaborazione hanno reso possibile questa manifestazione.

loghi partner e sostenitori

| Programma | Locandina | Manifesto | Cartolina | Foto |  Video | Collaborazioni |