fbpx

Valerio Calzolaio presenta in anteprima nazionale Migrazioni, il suo nuovo libro edito da Doppiavoce

L’anteprima nazionale dell’ultimo libro di Valerio Calzolaio – Migrazioni la rivoluzione dei Global Compact, edito da Doppiavoce – sarà martedì 18 giugno alle ore 21,15 nel cortile di Palazzo Ciccolini in via XX settembre a Macerata.

L’evento è frutto della collaborazione tra Macerata Racconta e Musicultura che ha inserito la presentazione tra gli appuntamenti de “La Controra“.

A dialogare con l’autore saranno Sauro Longhi – Rettore dell’Università Politecnica delle Marche – e  Lina Caraceni – professoressa di UNIMC e Presidente dell’associazione conTESTO -, mentre le suggestioni musicali saranno curate dal musicista Chopas , componente della Compagnia di Musicultura.

Dopo Ecoprofughi e Libertà di migrare, Valerio Calzolaio torna ad affrontare il tema delle migrazioni con questo piccolo, ma importante volume che costituisce un’introduzione interdisciplinare allo studio storico del fenomeno migratorio. Nei sei capitoli del libro si narra qualcosa anche di farfalle monarca, di corpi e idee in movimento, di sesso, di lavoro, di immigrazioni irregolari e di salute.

Migrazioni illustra l’assoluta novità nella storia umana dell’accordo internazionale sui Global Compact e sottolinea il fondamentale impatto avuto dai cambiamenti di residenza delle forme umane sul pianeta a partire dall’evoluzione cosmopolita di Homo sapiens.

Non esistono fughe sempre possibili e libertà assolute, ovunque siamo arrivati qualcuno di noi è poi ripartito, chiunque è arrivato si è in qualche modo mescolato con chi c’era.”


Valerio Calzolaio (Recanati, 1956), è giornalista pubblicista, critico letterario e autore di numerosi saggi su vari argomenti storici, ambientali e culturali. Negli ultimi dieci anni ha affrontato più volte nei suoi scritti la materia delle migrazioni.
In passato è stato deputato italiano per quattro legislature, vice presidente della Commissione Ambiente, sottosegretario al Ministero dell’Ambiente e consulente del segretariato della Convenzione per la lotta alla siccità e alla desertificazione (UNCCD). Ha avuto vari incarichi politici nel PdUP, nel PCI, nel PDS e nei DS. È stato anche professore a contratto di Diritto Costituzionale all’Università di Macerata.