Jeux

img-locandina

Personale fotografica di Massimo Zanconi

DUMA in Vicolo Tornabuoni

dal 3 al 15 maggio

Orario: 10,00-13,00 / 16,00 – 20,00

Le immagini che Massimo Zanconi ritrae in questa esposizione nascono dal suo immaginario visivo, formatosi negli anni attraverso l’incontro con altre discipline artistiche, osservate con estrema curiosità, dalle quali trae l’ispirazione per realizzare quelli che egli stesso definisce giochi, (jeux), ma che in realtà rappresentano delle vere e proprie allegorie contemporanee.

La precisione e la cura con le quali vengono preparati i set fotografici, al limite del manierismo specialmente nelle ispirazioni caravaggesche, ci rivelano i tratti salienti del lavoro di Massimo Zanconi e ne identificano la sua cifra stilistica: lo scrupolo nei dettagli, nella scelta dei soggetti e dei modelli ritratti.

Un insieme di elementi che parlano di altro, a chi li osserva attentamente, suggerendo un percorso di astrazione dalla tecnica utilizzata o dall’immagine raffigurata per arrivare ad un’altra realtà. E’ il gioco dell’inganno che, Massimo Zanconi, utilizza come metafora del presente.

La luce e i colori sono le caratteristiche principali che colpiscono a un primo sguardo, ma l’attenzione agli oggetti presenti (o volutamente mancanti) sulla scena è la chiave che permette di entrare compiutamente nelle suggestioni che l’autore ci propone.

Sono veri e propri artifici quelli che Massimo Zanconi costruisce e fissa nei pannelli esposti, realizzati con estrema maestria e cura dei particolari, ma che infine svelano la volontà di giocare e divertirsi ri-creando immagini che mutano di significato e significante a secondo della sensibilità e del vissuto di chi le osserva, senza sentire il bisogno di etichettarle con titoli o didascalie, lasciando questa parte del gioco ai visitatori.