24 marzo, 2013

Silvia Buzzelli

BuzzelliDocente di diritto penitenziario e procedura penale europea e sovranazionale presso l’Università Milano-Bicocca è autrice di numerosi saggi e articoli sui temi della giustizia penale e dei diritti umani. E’ componente del Comitato istituito nell’ambito della convenzione tra l’università e il dipartimento dell’amministrazione penitenziaria per attività di collaborazione scientifica, culturale e didattica


i-giorni-scontati-appunti-sul-carcereIn carcere tutto è scontato e niente lo è. Partono da questo apparente paradosso le riflessioni di un gruppo di studiosi (direttori penitenziari, educatori, docenti universitari, esperti europei, giuristi e non). Il progetto si divide in due parti perché scrivere/vedere sono azioni più che mai necessarie quando il tema da affrontare è il carcere. Allora la presenza di un regista-attore è indispensabile; un artista è per sua natura sensibile, abituato ai tempi e all’immedesimazione nell’altro. Meglio, forse, di un giurista riesce a interpretare il problema di fondo attorno al quale ruotano le questioni penitenziarie: la presenza cioè di un corpo incarcerato, prigioniero di un’istituzione totale, burocratica, contraddittoria e ipocrita nel momento in cui si prefigge l’obiettivo di punire senza sofferenza. Ma c’è carcere e carcere, gabbia e gabbia. E se il problema fosse la gabbia?


 

 

Torna all’elenco degli incontri