MASSIMO DELL’ORSO,  MARIA CRISTINA GAROFALO, SAMUELA BAIOCCO

LA NOTTE DELLA POLVERE
CORRERE OLTRE ME

o4 maggio | ore 19.00 | Biblioteca Mozzi Borgetti

introduce CARLO PAGLIACCI


LA NOTTE DELLA POLVERE (Zefiro Edizioni)
Il libro nasce dalla volontà di mantenere viva l’immagine dei luoghi distrutti dal sisma in cui l’architettura umana, le tradizioni, il folclore, l’incomparabile bellezza selvaggia della natura hanno vissuto in equilibrio per secoli. Perché tutto ciò non venga cancellato e rimosso insieme alle macerie e in suo luogo nascano anonimi insediamenti di ordinario cemento. L’identità territoriale e l’aderenza viscerale alla natura sono la cifra dell’intero racconto che assume tratti narrativi alterni fra la cronaca “in diretta” delle scosse, e quello della vita del protagonista che visualizza e tramanda ciò che non è più. Soltanto alla fine viene svelata l’identità del “narratore”.

 


MASSIMO DALL’ORSO
professionalmente si occupava di gestione della fauna selvatica. Svolgeva attività di ricerca su lupi e cervi per il Parco Nazionale dei Monti Sibillini. È stato responsabile del Centro Faunistico CRAS di Castelsantangelo sul Nera (MC) e autore e coautore di numerosi articoli scientifici e divulgativi su tematiche faunistiche e ambientali. Inoltre è stato curatore del Quaderno Scientifico Il Cervo nel Parco Nazionale dei Monti Sibillini; coautore della Guida al Parco Nazionale dei Monti Sibillini, ed. Carsa e de Il Giardino della Sibilla, ed. Carsa.


MARIA CRISTINA GAROFALO
Psicologa e Maestra di meditazione Zen, Yoga e Tai Chi. Attivista ambientalista, fondatrice dell’Associazione Papigno Pesche, ha recuperato gli orti terrazzati del paese d’origine riattivando la coltivazione di antiche essenze autoctone. Si occupa di comunicazione e formazione alla relazione. Questo è il suo terzo libro. Ha già pubblicato Se questo giorno non avesse data (racconti e aforismi di paese in forma multimediale), ed. Juppiter Consulting e Gli Impolverati (cronaca dell’ecocidio compiuto agli inizi del ’900 in Valnerina e nella Conca Ternana), ed. Lep.


CORRERE OLTRE ME (Zefiro Edizioni)
Si tratta di un romanzo in parte autobiografico in cui vengono ricostruiti in modo creativo fatti e situazioni frutto di esperienze personali e non. “Questo è il romanzo – sottolinea Carlo Pagliacci, responsabile della casa editrice Zefiro – con cui apriamo una nuova collana editoriale dedicata alla narrativa. Lo ha scritto una donna coraggiosa e determinata che ha affrontato, in modo coinvolgente e a tratti ironico, la sua storia, con tutti i limiti e le potenzialità che ogni storia racchiude. Un racconto romanzato, che prende spunto dalla realtà ma che poi s’inerpica lungo flussi narrativi che la trascendono liberando fantasia e creatività. Un libro da leggere non solo come un romanzo ma anche come una sorta di “motivazione” all’esistenza… Perché si può correre, nonostante tutto: questo è l’insegnamento di Samuela”.
La Baiocco, alla sua prima esperienza editoriale, vive dalla nascita una disabilità motoria importante che però ha saputo gestire con grande tenacia riuscendo a costruirsi una vita normale grazie anche al sostegno della famiglia. Laureata in sociologia con lode, oggi lavora, dopo aver vinto un concorso pubblico “non per categorie protette” nel Comune di Fermo. “Ama leggere e viaggiare ed è alla costante ricerca di nuove sfide” si legge nella presentazione dell’autrice, ed in effetti il volume si apre con un viaggio straordinario in terra d’Irlanda e si conclude con il desiderio dichiarato di dar vita al racconto romanzato della propria esistenza in un libro: “La mia storia. La storia di una bambina, e poi di una ragazza e infine di una donna che è riuscita a dar concretezza ai suoi sogni nonostante le difficoltà. La storia della normalità che può esservi dietro un corpo limitato, della bellezza e del valore che si possono scoprire in una vita destinata alla sofferenza e apparentemente non meritevole d’esistere”.


SAMULEA BAIOCCO
E` nata a Fermo nel 1970. Dalla nascita vive l’esperienza di una disabilità motoria che ha affrontato con grande determinazione per costruirsi una vita normale, grazie anche al sostegno della famiglia. Laureata in sociologia con lode, oggi lavora, dopo aver vinto un concorso pubblico “non per categorie protette”, nel Comune di Fermo.
Ama leggere e viaggiare ed è alla costante ricerca di nuove sfide.
Questo è il suo “primo” libro.