22 aprile, 2017

Daniela Amenta

sl-amenta

Chi è stato Freak Antoni e perché ci manca, ancora, così tanto? Chi era il “giovane urlatore di Bologna, molto estroso ma basso di statura” che ha inventato linguaggi, attraversato la scena musicale/culturale italiana come un fulmine, scardinando ogni regola, destrutturando l’insopportabile mondo del buon senso? Abbiamo tentato di ricostruirne la vita e la carriera attraverso storie (non solo pese), racconti, frammenti di canzoni, flash, ricordi.

Freak Out (psicofisiologia di un genio) è il libro di Daniela Amenta, con le interviste di Ida Guglielmotti, che esce per Compagnia Nuove Indye ed è il compendio al disco di inediti appena pubblicato da Cni Music. Una biografia fuori dagli schemi con la postfazione e la discografia/bibliografia ragionata a cura di Giulio Pasquali, i contributi di Luca Pakarov e Diletta Parlangeli,e le amorevoli testimonianze di Guido Catalano, Gianni Celati, Massimo Depaoli, Stefano Disegni, Eros Drusiani, Roberto Grassilli, Danilo Masotti, Elisa Minari, Alessandra Mostacci, Sandro Oliva, Luca Pastore, Oderso Rubini, Brunetto Salvarani, Andrea Setti, Marino Severini e Vincenzo Sparagna.

A 40 anni dal 1977 l’omaggio al figlio ribelle di quella Bologna, quel Dams, quella stagione irripetibile. Quanto troverete in Freak Out non è liturgia: nessuna presunzione di avere amato Roberto di più, saputo di più, conosciuto meglio. Questo libro è solo il “perdono complice” a uno di noi. Uno dei migliori di noi.

Daniela Amenta è giornalista, capo delle culture e degli spettacoli de l’Unità. Ha scritto di musica sulle principali testate specializzate – dal Mucchio Selvaggio a Frigidaire – e ne ha parlato a lungo dai microfoni di emittenti libere e Rai, conducendo Stereonotte e Notturno Italiano. E’ stata caporedattore di Epolis e dell’Unità, direttore di Radio Città Futura, capo della redazione romana di Duel. Nel tempo ha collaborato con Urban, D di Repubblica, Rai Tre. Ha inoltre curato i lemmi musicali per l’ultima appendice dell’ Enciclopedia Treccani. Per Baldini&Castoldi ha pubblicato nel 2015 il romanzo “La ladra di piante”.

Ida Guglielmotti: conduttrice radiofonica, si occupa da sempre di musica, ma anche di arte, cultura, spettacolo. Per più di vent’anni alla conduzione di alcuni programmi di Radio Rai ( StereoUno, Stereonotte, Sabato e Domenica Sport, La Notte dei Misteri) e di Rai International (Notturno Italiano), da anni è una delle voci storiche del network InBlu Radio. Preferibilmente parla di musica, ma all’occorrenza, ne scrive. Ha collaborato alla stesura de “Il Grande Dizionario della Canzone Italiana” (Rizzoli), a cura di Dario Salvatori.