CHIARA VALERIO

SI, VIAGGIARE

22 maggio | ore 18.30 |

diretta sulla pagina facebook e sul canale Youtube di Macerata Racconta

Chiara Valerio  propone tre viaggi da fermo. Un viaggio metafisico con la guida di Scimmiotto (da Lo scimmiotto di Wu Ch’êng-ên). Un viaggio in Russia e nella letteratura russa  (da A Mosca! A Mosca!, di Serena Vitale), e un viaggio nello spazio insieme a Kelvin lo psicanalista ( da Solaris di Stanislaw Lem)


Viaggiare attraverso le storie e i libri è possibile, e il bello è che non solo possiamo attraversare i confini geografici ma anche quelli temporali senza che ci accada null’altro che lo stupore e la meraviglia.
Quello che ci propone Chiara Valerio in questo incontro è di proiettraci in ipotetici viaggi visitando i luoghi e ripercorrendo le vite e le gesta di personaggi memorabili e opere indimenticabili.
Lei stessa, con le sue indiscusse capacità affabulatorie cucirà un percorso che ci condurrà in un viaggio metaforico verso l’oriente con Lo Scimmiotto di Wu-cheng En, risalendo poi verso l’Europa con un viaggio più realista seguendo il diario di  A mosca! A mosca di Serena Vitale, e da li lanciandoci nello spazio con un viaggio fantascientifico e filosofico fino al pianeta Solaris di Stanislaw Lem … e molto altro.

CHIARA VALERIO
Poliedrica scrittrice, giornalista e conduttrice radiofonica, è nata a Formia nel 1978 ed ha trascorso l’infanzia e la prima giovinezza a Scauri, in provincia di Latina. Ha conseguito un dottorato in Matematica all’Università degli Studi di Napoli Federico II. Attualmente vive tra Roma e Venezia, è responsabile della narrativa italiana della casa editrice Marsilio e lavora a Rai Radio3, dove conduce il programma L’Isola Deserta ed è consulente per il programma Ad Alta Voce. inoltre, è redattrice della rivista Nuovi Argomenti e scrive per Vanity Fair, per il settimanale Robinson de La Repubblica e per il mensile Amica.
Tra le sue pubblicazioni: A complicare le cose (robin, 2003), La gioia piccola d’esser quasi salvi (nottetempo, 2009), Spiaggia libera tutti (Laterza, 2012). Per Einaudi, ha pubblicato Almanacco del giorno prima (2014), Storia umana della matematica (2016) e Il cuore non si vede (2019). Per nottetempo, ha tradotto e curato Flush, Freshwater e Tra un atto e l’altro di Virginia Woolf.

In passato ha collaborato al blog letterario Nazione Indiana; ha scritto per il teatro e per la radio, ha collaborato con Il Sole 24 ORE e l’Unità e con la trasmissione culturale “Pane quotidiano”, Rai 3. Per l’editrice Nottetempo ha diretto la collana “narrativa.it”, dedicata ai nuovi scrittori della narrativa italiana. Con Nanni Moretti, Valia Santella e Gaia Manzini ha scritto il soggetto del film di Nanni Moretti Mia madre, con Gianni Amelio e Alberto Taraglio ha scritto il soggetto del film di Gianni Amelio, La tenerezza.  Nell’ottobre 2016 è stata direttrice culturale della fiera del libro milanese “Tempo di libri”. 

Sempre presente a Macerata Racconta, fin dalla prima edizione, negli ultimi 4 anni è diventata guest director del festival per il quale cura una sua sezione di incontri dedicati alla narrativa.